02 February 2024
Mobilità elettrica

Comfort ed efficienza: Consigli essenziali per ricaricare l’auto elettrica in inverno

L‘inverno, a causa delle basse temperature e del ricorrente maltempo, è la stagione che può presentare il maggior numero di inconvenienti quando ci si muove in auto per gli spostamenti quotidiani o i lunghi viaggi. Per tutti i possessori di auto elettrica è fondamentale prepararsi al meglio per affrontare la stagione fredda, massimizzando al contempo l’efficienza e il comfort sia alla guida che nella ricarica.

Per un’esperienza di viaggio sicura e gradevole, è importante seguire gli essenziali suggerimenti elencati in questo articolo.

 

Scaldare l’auto prima dell’uso

Una delle preoccupazioni comuni per tutti coloro che guidano le auto elettriche durante l’inverno è il tempo necessario al riscaldamento dell’abitacolo. Una soluzione per riscaldare rapidamente la vettura, risparmiando contemporaneamente energia, potrebbe essere quella di parcheggiare l’auto in un garage o coprirla con un telo termico; queste soluzioni, oltre ad aumentare il comfort per i passeggeri e per il conducente, potrebbero contribuire a preservare più a lungo l’energia accumulata nella batteria.

 

Ottimizzare al massimo le prestazioni della batteria

La salute della batteria è cruciale per il funzionamento ottimale di un’auto elettrica. Durante l’inverno, è importante evitare di far scendere la carica della batteria al di sotto del 20%, per preservarne la salute a lungo termine.

Effettuare molti cicli di carica-scarica può infatti causare un degrado prematuro della batteria, riducendo l’autonomia complessiva del veicolo; mantenere la batteria in uno stato ottimale non solo garantisce prestazioni migliori, ma contribuisce anche a una maggiore affidabilità durante i mesi più freddi.

 

Gestire i tempi di ricarica in inverno

Le basse temperature possono influenzare i tempi di ricarica delle auto elettriche; tuttavia, ci sono alcuni accorgimenti che possono aiutare a ottimizzare questo processo. Preriscaldare l’auto prima di collegarla al connettore può ridurre il tempo complessivo di ricarica, poiché una batteria pre-riscaldata accetta la carica più velocemente.

Molti veicoli elettrici, inoltre, sono dotati di sistemi di gestione del calore che regolano automaticamente la temperatura della batteria, al fine di garantire un’efficienza ottimale anche in condizioni meteorologiche estreme. Questi sistemi proteggono la batteria e contribuiscono a mantenere le prestazioni elevate anche durante l’inverno.

 

Pianificare l’itinerario con cura

Per evitare sorprese e raggiungere la meta senza preoccupazioni è fondamentale pianificare accuratamente il proprio itinerario, programmando le soste da effettuare per ricaricare l’auto elettrica. Per una pianificazione ottimale del viaggio è consigliabile utilizzare l’app del proprio MSP di riferimento, oppure servizi o app di navigazione, individuando le colonnine di ricarica disponibili lungo il percorso e programmando le eventuali soste. Infine, è importante tenere in considerazione condizioni meteorologiche avverse o comunque eventi imprevisti che possono sempre presentarsi durante i viaggi lunghi, a prescindere dal tipo di auto che si guida.

 

Per concludere, anche se l’inverno può essere di per sé una stagione critica quando si viaggia, basta prendere in considerazione alcune semplici accortezze e suggerimenti come quelli elencati in questo articolo. Infatti, con una corretta preparazione e pianificando accuratamente i propri spostamenti, è possibile affrontare le basse temperature minimizzando i rischi e massimizzando invece il comfort e l’efficienza dell’auto elettrica anche nei mesi più freddi.